Rugby, Brc: sconfitta per la femminile. Buono l’ultimo test precampionato per il maschile

0
115

SERIE A FEMMINILE – DIFFICILE L’IMPEGNO CASALINGO CON CUS PAVIA: IMPEGNO E DETERMINAZIONE DELLE RAGAZZE GIALLOVERDI

Si archivia con una brutta sconfitta la prima giornata del campionato di Serie A per la squadra gialloverde femminile che oggi, sul campo di casa, ha subito un difficile 0-84 ad opera delle rivali di Cus Pavia Rugby. Le parole del team manager Fabio Pirola: «Le ragazze hanno giocato con coraggio e gli obiettivi che ci eravamo posti sono stati raggiunti. Naturalmente ci siamo trovati di fronte ad una squadra di livello, che ha dato filo da torcere ad altre squadre di alto livello. Noi abbiamo pagato la prima esperienza, però è stato bello vedere le nostre ragazze fare squadra e impegnarsi fino alla fine. Non abbiamo vinto, ma per noi è stato comunque un successo».
Biella Rugby Femminile: Sanseverino; Lusso, Iacovino, Venco, Difino; Colombaro, Guaia; Stoppa, Zasso Rosso, Chiari; Persol, Lorenzetti; Lembo, Bullari, Genre. A disposizione: Abbà, Chieppa, Torasso, Bertello, Guaia, Ricossa, Foglia.

SERIE A MASCHILE – BENE L’ULTIMO TEST PRIMA DEL CAMPIONATO

Finisce bene per Biella l’ultimo test pre stagione giocato oggi a San Pietro in Cariano (Vr) contro Valpolicella Rugby. 17-19 il risultato finale che mette in evidenza quanto nulla sia stato facile per entrambe le squadre. Partono con la massima decisione i padroni di casa che al 10’ sono già in vantaggio 12-0. Al 17’ la meta in prima fase segnata da Danny Ongarello e trasformata da Evans, apre i giochi ai gialloverdi. Seguono le mete di Zorzetto (n.t.) e Panigoni con la trasformazione di Evans per il 12-19. Al 71’ chiude Valpolicella riducendo le distanze segnando una meta non trasformata.
Valpolicella milita nel campionato di Serie A come Biella Rugby e l’incontro amichevole è stato giocato in 80’ su due tempi regolamentari, ma con cambi liberi. Nel test pre stagione 2018/2019 Biella aveva superato Valpolicella 19-10.
Le parole di Aldo Birchall al termine della prova: «I nostri avversari sono partiti fortissimo arrivando in pochi minuti al 12-0. Noi invece siamo partiti eccessivamente contratti. I ragazzi sentivano la tensione dell’ultimo test e proprio questo limitava, in parte, la loro capacità di esprimersi al meglio. Tutti volevano fare bene per essere messi a disposizione per la prima sfida tra due settimane, ma purtroppo spesso l’agitazione limita le capacità espressive sul campo. Ha sbloccato la situazione la meta in prima fase di Danny Ongarello. Positiva anche la prova degli avanti in mischia chiusa e in touche. C’è stato un momento in partita durante il quale abbiamo difeso molto bene, anche fisicamente e questo deve essere ricordato come un esempio dell’approccio che è necessario mantenere per tutta la gara. Giocare contro Valpolicella è sempre un test molto duro, qui vendono cara la pelle».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome