Ritrovare Alghero inevitabilmente evocava gli spettri di un recente passato. Naturale la tensione della vigilia che è andata dissolvendosi, di pari passo allo scorrere del tempo.
Titubanti nei primi minuti, nonostante i tre punti segnati al piede da Evans al 2’, i ragazzi di Aldo Birchall hanno acquisito sicurezza a poco a poco. Il dominio di territorio e possesso, evidente agli spettatori, non veniva inizialmente confermato dal tabellone segna punti. Ripetute opportunità per i padroni di casa non sono state finalizzate, in parte per la coesione della difesa avversaria, in parte per banali errori di handling. Errori scontati in una giornata piovosa come quella di oggi. La prima meta arriva al 19’ per le mani di Rigutti. Da touche vinta, palla aperta, con l’ala che attraversa in obliquo l’area fino a segnare alla bandierina. Evans trasforma il 10-0. Alghero prova ad attaccare approfittando di un paio di errori biellesi, ma non realizza il vantaggio desiderato. Pallone tenuto a terra e calcio in favore di Biella con Evans che riporta l’ovale, al piede, oltre la metà del campo. Attacchi ripetuti sferrati dagli Orsi, ma nulla si concretizza fino al 28’ quando, da mischia chiusa fatta volontariamente crollare dalla squadra sarda, Biella ottiene un calcio frontale ai pali e allunga di tre. A questo punto, c’è grande entusiasmo tra i biellesi, ottimi gli spunti, ma si continua a sbagliare troppo. Al 35’, touche ai cinque introdotta da Zorzetto, drive che avanza fino alla linea, la oltrepassa e un ottimo Coda Zabetta realizza la seconda marcatura, questa volta non trasformata, che fissa il parziale sul 18-0.
La ripresa è un carosello gialloverde. Touche ai cinque metri e maul avanzante sembra il gioco preferito dei padroni di casa che in questo modo segnano al 6’ per mano di Benchea. Evans trasforma il 25-0. Birchall inizia i cambi. Dieci minuti più tardi la meta del bonus è segnata in fotocopia alle precedenti da Panigoni, peccato per la mancata trasformazione: 30-0.
A questo punto dell’incontro, Alghero reagisce con orgoglio e si rende pericoloso per diversi minuti. Buona la difesa biellese che sblocca la situazione al 29’ senza subire punti.
Dal 34’ Biella gioca con un uomo in meno, per un giallo a Chaabane, ma nessuno sembra notare la differenza: i gialloverdi continuano a sferrare attacchi. La partita è definitivamente a senso unico. Al 37’ segna Tomaselli e Marcuccetti trasforma. Allo scadere, prende il largo solitario Laperuta, Marcuccetti trasforma ancora. Biella 44, Alghero 0.
Aldo Birchall: «Oggi la mischia ha fatto un ottimo lavoro e prodotto palloni di qualità da poter giocare. Siamo stati competitivi anche sulle conquiste di Alghero dove abbiamo rubato tanti palloni. Questo ci ha fatto calare la tensione e alla fine siamo riusciti ad ottenere questo risultato. Dopo quattro partite ci troviamo, in classifica, in una posizione che al momento ci rassicura, certamente più avanti dell’anno scorso e questo non può che fare piacere. I nostri errori? Abbiamo avuto difficoltà a mantenere la palla in mano, una difficoltà dovuta in gran parte al bagnato. Troppi errori sul passaggio semplice o sul punto d’incontro. Tutti gli esordienti nella gara di oggi hanno ottenuto prestazioni positive. Fa piacere che anche i giovani stiano lavorando bene, ed è giusto dare loro l’opportunità di scendere in campo. Si sono comportati bene».
Vittorio Musso, presidente Brc: «In serie A abbiamo vinto tre partite su quattro. Oggi abbiamo vinto con Serie A, Serie C, Under 18 e Under 16, bottino pieno. Presidente soddisfatto».

Serie A, IV giornata
Biella Rugby vs Amatori Alghero 44-0 (18-0)
Marcatoript. 2’ c.p. Evans (3-0); 19’ m. Rigutti tr. Evans (10-0); 28’ c.p. Evans (13-0); 35’ m. Coda Zabetta n.t. (18-0). s.t. 6’ m. Benchea tr. Evans (25-0); 12’ m. Panigoni n.t. (30-0); 37’ m. Tommaselli tr. Marcuccetti (37-0); 39’ m. Laperuta tr. Marcuccetti (44-0).
Biella Rugby: Lancione; Rigutti, Grosso (47’ Laperuta), Benettin, Ongarello; Evans (66’ Marcuccetti), Della Ratta (50’ Tomaselli); Coda Zabetta, Pellanda (cap.), Vezzoli; Loretti (53’ Panaro), Benchea; Vaglio Moien (60’ Careri), Zorzetto (60’ Romeo), Panigoni (66’ Chaabane).
All. Birchall
Amatori Alghero: Alegiani; Bombagi (55’ Madeddu), Delrio, Serra, Palmisano; Micheli, Michel (69’ Catania); Tongia, Calabrò, Lofrese; Fall (50’ Navarro), Ilie (41’ Paco); Macchioni (65’ Langellotto), Salaris (26’ Gabbi), Poloni. Non entrato: Bortolussi.
All. Cuttitta
Arb. Sig. Filippo Russo (Treviso)
AA1. Ciaiolo (Torino) AA2. Barrafranca (Alessandria).
Cartellini: 74’ giallo a Chaabane (Biella Rugby).
Calciatori: Sam Evans (Biella Rugby) 4/6; Mattia Marcuccetti (Biella Rugby) 2/2.
Note: pioggia intensa, 6° circa, a causa del tempo avverso, si è deciso di giocare sul campo sintetico. 350 spettatori circa.
Punti conquistati in classifica: Biella Rugby 5; Amatori Alghero 0.
Man of the Match: Tommaso Pellanda (Biella Rugby).
Serie A – risultati IV giornata: Settimo Torino – Pro Recco 27-15; Rugby Milano – Centurioni Lumezzane 53-7; Biella Rugby – Amatori Alghero 44-0; Acc. Naz. I. Francescato – Cus Torino 15-8; Cus Genova – Parabiago 28-31.
Classifica: Acc. Naz. I. Francescato  e Parabiago punti 15; Biella Rugby e Cus Torino 14; Settimo Torino 13; Pro Recco 9; Rugby Milano e Cus Genova 6; Amatori Alghero 5; I Centurioni Lumezzane 1.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome