Il campo gialloverde di via Salvo D’Acquisto rimane inviolato e il XV di casa torna agli allori grazie alla sconfitta imposta ad un giovane Piacenza. Fondamentale, il grande sostegno del pubblico, presente numeroso, nonostante la temperatura polare e qualche piccolo fiocco di neve caduto durante la ripresa.

Edilnol, affamato di punti e di successo, ha sfoderato da subito il miglior attacco e dopo soli tre minuti, i primi sette punti brillavano sul tabellone segnapunti. Calcio d’inizio ai padroni di casa, e palla recuperata sulla linea dei ventidue avversari da Tommy Galfione. Partono le fasi a terra, poche per la verità perché Jacopo Bertone oltrepassa di forza il limite schiacciando l’ovale a terra. Dever trasforma. Piacenza fa ripartire il gioco, ma la direzione è subito invertita da un velocissimo Ongarello che risalendo allarga a Galfione e Pellanda. Il capitano è l’autore dell’assist a Braga che in angolo segna. Dever trasforma. Piacenza è disorientato e incredulo di fronte alla velocità e all’organizzazione dei padroni di casa. E’ solo il settimo minuto e un’altra tremenda incursione sta per andare a segno: ovale recuperato a metà campo, Biella arriva con facilità a ridosso dei pali, prova ad oltrepassarli, ma l’arbitro intravvede un’irregolarità. Da una touche introdotta da Piacenza, Biella ruba la palla che arriva tra le mani di Panigoni. Un paio di finte e la prima linea trova il varco per segnare la terza meta poi trasformata da Dever. Sono trascorsi solo quattordici minuti e il risultato è di 21-0. Al 18’ Piacenza risale il campo per la prima volta. Vince una mischia ordinata con introduzione di Biella. Il mediano di mischia trova un corridoio, non trasmette all’apertura e vola, solitario a segnare i primi cinque punti. Al 22’ i rossi si ripetono: a metà campo, Grandi conquista la palla e con un allungo la deposita oltre la linea. Questa volta, l’apertura piacentina converte la meta.

Biella sembra accusare, ma trova la forza di reagire. Ritrova la giusta velocità di avanzamento e prova con il gioco al largo: Braga serve Ongarello che a sua volta allunga a Galfione autore della meta che per Biella vale il bonus. Dever non trasforma e fissa il parziale sul 26-12.

Rientro in campo un po’ opaco per Edilnol che subisce un’incursione al 5’. Meta trasformata di Benelli che fa salire gli avversari a quota 19. All’11’, con Biella ancora in difesa, Piacenza rimedia da una punizione la possibilità di andare ai pali. Conquista i tre punti e si porta sotto break. Per i padroni di casa la situazione diventa pericolosa. Raccolti tutto l’orgoglio e le forze rimaste, Edilnol Brc chiude gli avversari nei loro ventidue per dieci lunghissimi minuti, senza però riuscire ad andare oltre fino al 26’. Dever recupera la palla in uscita da un punto d’incontro, intravvede lo spazio e ci si tuffa dentro. Segna e trasforma. Piacenza gioca fino alla fine. Biella resiste, ma al 32’ concede la quarta meta agli emiliani che chiudono guadagnando oltre al bonus mete quello difensivo.

Soddisfatto della vittoria l’head coach Andrew Douglas: “A tratti abbiamo giocato un rugby molto buono. Abbiamo regalato agli avversari qualche opportunità di troppo, questo è stato il nostro errore. Dobbiamo imparare a giocare per ottanta minuti. Il nostro è un gioco che contempla velocità e avanzamento insieme, un gioco rischioso, che ci espone maggiormente alla possibilità di compiere errori, ma che quando funziona, ci premia con abbondanza. Eravamo arrabbiati per la partita della scorsa settimana, e questa rabbia ci è servita per lavorare molto duramente durante la settimana. Oggi ho apprezzato sul campo l’atteggiamento, ed è con questa attitudine che spero di vedere in campo i ragazzi la prossima settimana contro Monferrato. La cosa che mi è piaciuta di più, oltre all’attitudine, è stato il nostro attacco veloce contro il quale Piacenza non riusciva a competere. Solo i nostri errori hanno permesso agli avversari di rimanere in partita. Migliore in campo, Corrado Musso che ha giocato in un nuovo ruolo ed è comunque riuscito a controllare e comunicare molto bene per tutta la partita”.

Edilnol Biella Rugby vs Piacenza 33-27 (26-12)

Marcatori: p.t. 3’ m. Romeo tr. Dever (7-0); 7’ m. Braga tr. Dever (14-0); 14’ m. Panigoni tr. Dever (21-0); 20’ m. Torge n.t. (21-5); 22’ m. Grandi tr. Trabacchi (21-12); 26’ m. Galfione n.t. (26-12). s.t. 5’ m. Benelli tr. (26-19); 11’ c.p. Trabacchi (26-22); 26’ m. Dever tr. Dever (33-22); 72’ m. Nosotti (33-27).

Edilnol Biella Rugby: Caiazzo; Galfione, Ongarello, Laperuta (26’ st Grosso), Braga; C. Musso, Dever (37’ st Ghitalla); Barbera (27’ Coda Zabetta) (35’ Guelpa), Pellanda (cap.), Panaro; Eftimie (5’ st Chtaibi), Bertone; Vaglio Moien (5’ st Gatto), Romeo, Panigoni. A disp.: Zacchero. All. Andrew Douglas

 

Piacenza: Grandi; Toscani (32’ Nosotti), Zampedri, Vinici, Papamarenghi; Trabacchi, Torge; Illari, Forestelli (cap.) (12’ st Cianci), Benelli; Bonati, Casali; Canderle (8’ st Alberti), Berzieri, Resi (32’ Barzan). A disp.: Baccalini, Battini, Fermi. All. Sandro Pagani.

Arbitro: sig. Vincenzo Schipani (Bn).

Calci: Dever (Edilnol Biella Rugby) 4/5; Trabacchi (Piacenza) 3/5.

Punti in classifica: Edilnol Biella Rugby 5; Piacenza 2. 

Serie B girone 1 – Serie B girone 1 – 8a giornata: Amatori Alghero – Amatori Capoterra 11-6; Sondrio – Cus Milano 21-24; Lumezzane – Bergamo 29-5; Lecco – Novara 22-0; Edilnol Biella Rugby – Piacenza 33-27; Amatori & Union Milano – Monferrato 20-34.

Classifica: Monferrato punti 35; Amatori Alghero 33; Edilnol Biella Rugby 32;  Cus Milano 27; Lumezzane 21; Piacenza 20; Amatori Capoterra e Sondrio 17; Lecco 14; Amatori & Union Milano 13; Amatori Novara 10; Bergamo 1.

GLI ALTRI IMPEGNI DEL FINE SETTIMANA

U16. Sabato a Biella, Brc 2 ha battuto Rivoli 37-0. Mete di: Cerchiaro, Francesco Monteleone e Rodina (3). Di Varese un piazzato e due trasformazioni. Sciarretta è stato autore di una trasformazione. Brc 1 invece ha vinto a tavolino 20-0 su Volvera per rinuncia degli avversari che non disponevano di un numero sufficiente di giocatori da schierare sul campo.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome