Tennis, al via il Thindown. Il programma di lunedì

0
542

E’ tutto pronto nel rinnovato circolo di «Via Liguria 2.0» per i primi dodici match del Thindown Challenger. La nuova formula varata ad inizio stagione dall’Atp ha praticamente eliminato gli incontri di qualificazione, tanto che ci sarà una sola sfida, quella tra Fernando Romboli e la wild card Tommaso Barelli, in campo alle 10. 

Allo stesso orario spazio al match tra il vercellese Pietro Rondoni e l’azzurrino Giacomo Dambrosi. Reduce da qualche problema il ventiseienne numero 542 sta ritrovando la forma migliore, dopo un periodo nero. «A tratti gioco bene (vedi la semifinale raggiunte nell’M25 di Appiano, ndr), altre volte no (come nella recente eliminazione al primo turno patita a Santa Margherita di Pula) – racconta Rondoni -. Napolitano è un amico di lunga data e lo ringrazio per darmi sempre questa possibilità. Affronterò Dambrosi: è molto più giovane (classe ’01), non lo conosco, per cui cercherò di adattarmi alle condizioni del torneo, al campo e alle palline, capendo come gioca durante la partita».

Non ci sono state sorprese al momento della stesura del tabellone. L’unica novità è rappresentata dal sorpasso operato da Alejandro Davidovich Fokina a scapito del connazionale Jaume Munar. Salito al numero 109 del ranking mondiale dopo la finale persa a Genova con Lorenzo Sonego, il ventenne di Malaga sarà la tds numero 1 e sfiderà il vincente del match tra Jeremy Jahn ed Enrico Dalla Valle; mentre Munar, uscito dai top 100 e secondo favorito della vigilia, si troverà uno tra Gian Marco Moroni e Andrea Pellegrino.

Anche il talento di casa Stefano Napolitano, quattordicesima testa di serie, è avanti di un turno e avrà ancora un paio di giorni per ritrovare un po’ il feeling con la pallina. Il ventiquattrenne (203 Atp) è fermo da tre settimane. «Ho ripreso ad allenarmi e spero che le cose funzionino – dice Napolitano -. Avrò ancora un paio di giorni prima di giocare (troverà nei sedicesimi il vincente del match tra Markus Eriksson e la wild card Federico Arnaboldi, ndr): spero siano sufficienti. Valuterò all’ultimo me cercherò di fare di tutto per scendere in campo».

Sui campi di via Liguria ci sarà anche un altro biellese: Gabriele Felline. Già nel 2017 aveva ricevuto una wild card ed era stato molto bravo a superare un turno, prima di arrendersi al belga Geens (allora numero 432 nel ranking mondiale). Ora Felline avrà una chance direttamente in tabellone, dove affronterà lo spagnolo Eduard Esteve Lobato. «Ho ricominciato a giocare da un paio di mesi, dopo aver avuto la pubalgia – dice Felline -. Ringrazio molto Cosimo Napolitano e cercherò di dare il massimo, sui campi in cui sono cresciuto». Il diciottenne biellese ha iniziato una collaborazione con lo Sporting La Stampa e sarò seguito dai maestri del circolo torinese.

ORARIO DI GIOCO LUNEDI’ 16 SETTEMBRE
CAMPO CENTRALE – ORE 10
Oriol Roca Batalla (Esp) vs Matteo Arnaldi (Ita, WC)
A seguire
Carlos Boluda-Purkiss (Esp) vs Andrea Arnaboldi (Ita)
A seguire
Thomaz Bellucci (bra) vs. Andrea Collarini (Arg)
A seguire
Gian Marco Moroni (Ita) vs. Andrea Pellegrino (Ita)
A seguire
Gabriele Felline (Ita, WC) vs. Eduard Esteve Lobato (Esp)

CAMPO 4 – ORE 10
Giacomo Dambrosi (Ita, WC) vs. Pietro Rondoni (Ita, WC)
A seguire
Pedro Cachin (Arg) vs. Riccardo Bonadio (Ita)
A seguire
Daniel Gimeno-Traver (Eso) vs. Vikter Galovic (Cro)
A seguire
Jeremy Jahn (Ger) vs. Enrico Dalla Valle (Ita)

CAMPO 3 – ORE 10
Fernabdo Romboli (Bra) – vs. Tommaso Barelli (Ita, WC)
A seguire
Christian Lindell (Swe) vs. Hernan Casanova (Arg)
A seguire
Peter Heller (Ger) – vs. Jordan Correia (Bra)
A seguire
Maxime Chazal (Fra) vs. Yuta Shimizu (Jpn)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome