Fornasieri (foto Ceretti).

C’è tanto azzurro in via Liguria. Le semifinali del 5° Torneo internazionale ‘Città di Biella’, trofeo Lauretana, Memorial Renzo Bramanta vedranno impegnati sabato ben sei italiani. Nel tabellone femminile erano nove le straniere al via e nessuna è arrivata tra le migliori quattro. L’ultima a cadere è stata l’ucraina Olga Molchanova, sconfitta da Beatrice Stagno per 3-6, 6-2, 6-1. Tutto facile per l’altoatesina Laura Mair, a segno con il punteggio di 6-2, 6-0 sulla cuneese Maddalena Giordano. Decisamente più combattuto l’incontro tra la quindicenne torinese Chiara Fornasieri e la coetanea novarese Camilla Gennaro. Il risultato ha premiato la prima, a segno dopo oltre due ore di battaglia, per 3-6, 6-4, 6-0. Chiara si è trovata sotto di un set e di un break nel secondo (4-2): «a quel punto ho cambiato mentalità: sono stata più aggressiva e cercato di più la rete – spiega la quattordicenne seguita da coach Gianluca Luddi -. Ho aumentato i vincenti e ridotto gli scambi. Non ho ancora la potenza per chiudere da fondo: sono una contrattaccante che cerca soluzioni diverse, come la palla corta, il back, non disdegnando di venire a rete».

Per Fornasieri si tratta della prima semifinale in un Grado 1. «Mi aspettavo qualche cosa di più, però sono contenta. Quando ero piccola mi piaceva prendere la racchetta di mio papà. Ho iniziato e proseguo tuttora. A scuola vado bene e riesco a conciliare bene il tennis con lo studio: quando mi devo concentrare riesco a farlo al meglio. Mi sono abituata a studiare tanto in poco tempo. Punto a diventare la numero uno al mondo: so che il fisico dovrà migliorare e lavoro tanto per crescere. Preferisco la terra, anche se mi esprimo bene pure sul veloce. Mi piace la Cibolkova, come fisico non è altissima, ma mi piace come interpreta la partita e riesce a costruirsi il punto».

Nell’ultimo quarto di finale Jennifer Ruggeri, quattordicenne di Porto Potenza Picena (gran servizio e diritto al fulmicotone) è stata a lungo impegnata da Andrea Maria Artimedi, che nel primo set non ha mollato nulla, trascinando l’avversaria fino al tie-break, dopo però a ceduto a 4. Più semplice il secondo set per la marchigiana, che ha così chiuso per 7-6 (4), 6-2.

In campo maschile la testa di serie numero 1, il ceco Ondrej Horak (42 nel ranking europeo) ha mantenuto fede al pronostico della vigilia, ma si è dovuto esprimere al meglio per avere ragione del messinese Gabriele Bombara, superato per 6-2, 0-6, 6-4. Nel punteggio più semplice, ma comunque lottata, la vittoria del serbo di Belgrado Marko Topo, che ha avuto ragione del barese Riccardo Trione: 6-3, 7-5 lo score.

Nella parte bassa del tabellone due romani, partiti dalle qualificazioni, sono arrivati ad un passo dall’epilogo. Il mancino Matteo Gigante (4 gennaio 2002) ha prevalso su un altro capitolino, il giovanissimo Niccolò Ciavarella (14 anni compiuti il 19 marzo): 6-2, 6-0 lo score. Gabriele Camilli ha invece lasciato un set per strada (ma per il giocatore cresciuto al Tc Garden e che ora si allena al Fioranello è un’abitudine qui a Biella), ma alla fine ha avuto la meglio sul milanese Giulio Perego, superato per 6-3, 4-6, 6-3.

Nelle finali del doppio si sono imposti il messinese Gabriele Bombara e il vicentino Alberto Orso, a segno su Oriol Fillat Gimenez e Daniel Linkuns-Morozovs per 0-6, 6-3, 10-7. In campo femminile sorridono le giocatrici dell’Est Olga Molchanova e Hanna Vinahradava, a segno sulla coppia tornese formata da Chiara Fornasieri e Greta Schieroni per 6-3, 6-3.

Venerdì sono in programma le semifinali del singolare. In campo femminile si parte alle 14 con la sfida tra Fornasieri-Ruggeri, seguita dal match tra Mair-Stagno. Nel tabellone maschile alle 14,30 sul campo centrale spazio a Horak (tds 1) e Topo; a seguire Gigante-Camilli.

RISULTATI QUARTI DI FINALE– TABELLONE MASCHILE

Ondrej Horak (Cze, 1) b. Gabriele Bombara (Ita) 6-2, 0-6, 6-4

Marko Topo (Srb) b. Riccardo Trione (Ita) 6-3, 7-5

Gabriele Camilli (Ita) b. Giulio Perego (Ita) 6-3, 4-6, 6-3

Matteo Gigante (Ita) b. Niccolò Ciavarella (Ita, 6) 6-2, 6-0

RISULTATI QUARTI DI FINALE – TABELLONE FEMMINILE

Laura Mair (Ita) b. Maddalena Giordano (Ita) 6-2, 6-0

Beatrice Stagno (Ita) b. Olga Molchanova (Ukr, 4) 3-6, 6-2, 6-1

Chiara Fornasieri (Ita) b. Camilla Gennaro (Ita) 3-6, 6-4, 6-0

Jennifer Ruggeri (Ita) b. Andrea Maria Artimedi (Ita) 7-6 (4), 6-2

FINALE DOPPIO MASCHILE

Bombara-Orso b. Fillat Gimenez-Linkuns Morozovs 0-6, 6-3, 10-7

FINALE DOPPIO FEMMINILE

Molchanova-Vinahradava  b. Fornasieri-Schieroni 6-3, 6-3

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome