Horak (foto Ceretti).

Una lunga notte di pioggia, tra domenica e lunendì, ha messo a dura prova l’imponente macchina organizzativa del Tennis Biella. Ma il direttore del circolo Alessio Loglisci, coadiuvato dal Referee Sigismondo Favia, ha diretto il nutrito gruppo di volontari che fin dal primo mattino si sono messi al lavoro per rendere i campi agibili. Intanto nella struttura coperta del circolo di via Liguria ha fatto il suo esordio la testa di serie numero 1 Ondrej Horak. Il ceco ha piegato per 6-3, 7-5 Gabriele Datei. «Nel primo set ho faticato a trovare il ritmo – dice il quindicenne di Opava -. Ho avuto problemi ad adeguarmi, ma sono contento per questa vittoria. Ho giocato due tornei nel mio paese: in entrambi ho perso in finale . E’ la prima volta che gioco in Italia: sarei felice di poter arrivare ancora fino in fondo. Sono un attaccante, che a volte cerca la rete e ho un buon kick con il servizio».

Prosegue la bella favola del milanese Federico Serena, che dopo aver mandato a casa la tds numero 1 delle qualificazioni Daniele Minighini, si è ripetuto nel main draw, dove ha fatto fuori il polacco Marcel Kamrowski, terzo favorito delle vigilia e numero 55 nel ranking europeo. «Ho iniziato male la sfida: sotto 5-0 con tre break – racconta il sedicenne che si allena all’Harbour -. Ero molto teso, poi ho cominciato a variare il gioco, recuperando qualche game, con due palle per il 5-4 che non ho sfruttato». Persa la frazione d’apertura Serena non si è demoralizzato: «ho tirato fuori più carattere e da 5-3 sotto ho infilato 4 game. Nel terzo abbiamo lottato alla pari fino alla fine. Come caratteristiche preferisco spingere da fondo, cercando di far muovere l’avversario e ieri ci sono riuscito solo in certi momenti. Sono contento per aver portato a casa un bel match».

Sul Tennis Biella dice. «Il circolo è molto bello e il torneo ottimante organizzato – conclude -. E’ il mio primo torneo dell’anno e sono partito davvero bene. Adesso affronterò Trione: lo conosco, siamo stati in Egitto per un Itf: dovrò dare il meglio».

La partita più lunga è stata quella tra la novarese Camilla Gennaro (wild card del circolo) e la qualificata Benedetta Ortenzi (entrambe del 2003): ci sono volute tre ore alla piemontese per piegare la giocatrice che a Roma si allena al New Green Hill con il maestro Velerio Germani. E’ finita 7-5, 7-5 per Gennaro, seguita da coach Alberto Gillerio, che nel secondo set si è trovata avanti 4-0, ha salvato un set point sul 4-5 e ha poi chiuso la contesa accaparrandosi gli ultime tre game. Nel tabellone maschile la sfida ‘interminabile’ è stata quella tra il serbo Marko Topo e l’azzurrino Alberto Orso, risolta dal primo solo al tie-break del terzo set.

Martedì è programma la conclusione del primo turno del tabellone principale: altri otto match per il maschile e altrettanti per il settore femminile. Si parte (tempo permettendo) dalle 9 su sei campi.

RISULTATI PRIMO TURNO MAIN DRAW – TABELLONE MASCHILE

Ondrej Horak (Cze, 1) b. Gabriele Datei (Ita) 6-3, 7-5

Riccardo Trione (Ita) b. Alessandro Spadola (Ita) 6-2, 7-6 (2)

Gabriele Bombara (Ita) b.Ivan La Cava 6-1, 6-0

Nikolay Nedelchev b. Paolo Rosati (Ita) 6-1, 6-1

Jonas Greif (Ita) b. Cesar Bouchelaghem (Fra) 6-0, 6-3

Federico Serena (Ita) b.Marcel Kamrowski (Pol, 3) 3-6, 7-5, 7-5

Oriol Fillat Gimenez (Esp, 8) b. Benito Massacri (Ita) 6-2, 6-1

Marko Topo (Srb) b. Alberto Orso (Ita) 6-4, 3-6, 7-6 (6)

RISULTATI PRIMO TURNO MAIN DRAW – TABELLONE FEMMINILE

Greta Schiewroni (Ita, 5) b. Pauline Hascher (Ger) 6-4, 6-2

Kira Pavolva (Rus, 2) b. Cristina Pescucci (Ita) 6-1, 6-1

Camilla Gennaro (Ita) b. Benedetta Ortenzi (Ita) 7-5, 7-5

Jennifer Ruggeri (Ita) b. Francesca Petracchi (Ita) 6-2, 6-2

Ginevra Parentini Vallega Montebruno (Ita) b. Sebastiana Scilipoti (Ita, 7) 7-6 (1), 6-0

Chiara Fornasieri (Ita) b. Emma Penna (Sui) 6-2, 6-0

Andrea Maria Artimedi (Ita) b. Alice Gubertini (Ita) 6-1, 6-3

Hanna Vinahradava (Blr, 3) b. Elisa Andrea Camerano (Ita) 6-2, 2-6, 7-5

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome