Gigante (foto Ceretti).

En plein azzurro sfiorato nell’ultimo turno di qualificazione ai tabelloni principali della quinta edizione del Torneo Internazionale Città di Biella, Trofeo Lauretana, Memorial Renzo Bramanta. Dei 16 pass a disposizione, ben 15 sono finiti a tennisti italiani. In campo maschile gli otto stranieri al via si sono tutti fermati strada facendo e solo il tedesco Schlagenhauf e il transalpino Grabowski sono arrivati al terzo match, ma si sono dovuti arrendere ai nostri portacolori.

Grande impressione ha destato il capitolino Matteo Gigante, numero 448 del ranking, che ha lasciato le briciole al cuneese Andrea Sandrone, sconfitto per 6-0, 6-1. «Mi piace il circolo: c’è spazio nei campi e sono contento di come sto giocando – dice il sedicenne romano -. Sono tesserato per il Tc Sinalunga Siena, ma mi alleno all’Eskilo 2 con Galli. Qui a Biella punto a giocare almeno una semifinale, in singolo o in doppio (in coppia con Gabriele Camilli, anche lui uscito vittorioso dalle qualificazioni, ndr)». Fisico in via di costruzione, Gigante ha dimostrato in questi primi due turni di avere un ottimo timing sulla pallina. «Cerco di spostare il mio avversario: sono mancino e così riesco ad aprirmi il campo per piazzare il vincente. Come tipo di gioco provo a imitare un po’ Nadal, anche se come tipo di tennis preferisco quello di Federer».

L’altoatesino Jonas Grief entra nel main draw grazie al successo maturato su Enrico Lanza Cariccio: 6-4, 6-2 lo score. «Mi piace il circolo, la disposizione dei campi e la struttura  – racconta il sedicenne di Caldaro -. Quest’anno ho iniziato a girare un po’ di più, anche se conciliare il tennis con la scuola non è facile. Vorrei provare a seguire le orme di Andreas Seppi. Ho un tennis aggressivo e cerco di sfruttare le mie qualità, sono 184 cm».

In campo femminile delle cinque tenniste straniere al via è stata la tedesca Pauline Hersher a poter festeggiare l’accesso al main draw grazie al 6-1, 0-6, 6-2 rifilato ad Emma Pedretti. Pronostico rispettato per la testa di serie numero 1, la romana Benedetta Ortenzi, che accede al main draw del Torneo internazionale ‘Città di Biella’, superando per 6-3, 6-3 la marocchina Rania Belouaj.

«Le prime partite sono state abbastanza agevoli – racconta Benedetta -. Ero un po’ tesa, ma sono riuscita a giocare il mio tennis. All’inizio avevo un po’ troppa fretta, poi mi sono sciolta. Sono una giocatrice solida, che tiene il ritmo da fondo. L’anno scorso avevo perso al primo turno del tabellone principale, ora ho più esperienza, ho giocato di più a questo livello e spero di migliorare ancora. A chi mi ispiro nel circuito? Mi è sempre piaciuta la Sharapova, anche se mi mancano i suoi centimetri». Ortenzi è seguita a Biella da Eugenio Marianetti, mentre a Roma si allena al New Green Hill con il maestro Velerio Germani.

Oggi sono in programma i primi incontri del tabellone principale: otto per il maschile e altrettanti per il settore femminile. Si parte alle 9 su cinque campi.

RISULTATI ULTIMO TURNO DI QUALIFICAZIONE – TABELLONE MASCHILE

Federico Serena (Ita) b. Daniele Minighini (Ita) 6-3, 6-2

Gabriele Camilli (Ita) b. Simone Guala (Ita) 6-0, 3-0 rit.

Matteo Gigante (Ita) b. Andrea Sandrone (Ita) 6-0, 6-1

Ivan La Cava (Ita) b. Filippo Valsecchi (Ita) 6-2, 6-2

Tommaso Cerchi (Ita) b. Noah Schlagenhauf (Ger) 6-3, 6-1

Federico Ruggeri (Ita) b. Alessandro Palma (Ita) 6-3, 6-3

Paolo Rosati (Ita) b. Corentin Grabowski (Fra) 6-2, 6-1

Jonas Greif (Ita) b. Enrico Lanza Cariccio (Ita) 6-4, 6-2

RISULTATI ULTIMO TURNO DI QUALIFICAZIONE – TABELLONE FEMMINILE

Cristina Pescucci (Ita) b. Nicole Teodosescu (Ita) 4-6, 6-1, 7-6 (6)

Benedetta Ortenzi (Ita) b. Rania Belouaj (Mar) 6-3, 6-3

Maddalena Giordano (Ita) b. Micol Severi (Ita) 6-3, 6-2

Alessia Fava (Ita) b. Emma Rizzetto (Ita) 6-4, 6-2

Pauline Hascher (Ger) b. Emma Pedretti (Ita) 6-1, 0-6, 6-2

Francesca Petracchi (Ita) b. Ambra Giordanengo (Ita) 6-4, 6-0

Rebecca Casoli (Ita) b. Asia Angela Fontana (Ita) 7-5, 2-6, 6-4

Giulia Finocchiaro (Ita) b. Aslan Louise (Fra) 3-6, 6-1, 6-4

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome