Camilli (foto Ceretti).

Il 5° Torneo internazionale ‘Città di Biella’, trofeo Lauretana, Memorial Renzo Bramanta entra nel vivo. Nel pomeriggio di martedì si sono conclusi gli ultimi incontri del primo turno e non sono mancate le sorprese, ad iniziare dal mancato arrivo in città della prima testa di serie Ruzic: al suo posto la quattordicenne di Sanremo Nicole Teodosescu è rientrata in gioco come «lucky looser» ed ha sfruttato l’occasione, superando la mancina Giulia Finocchiaro per 6-1, 6-4. « Nel primo set ero un po’ tesa – racconta la tennista che si allena all’Accademia di Riccardo Piatti e in città è seguita dal maestro Stefano Luoni -. Via via mi sono sciolta, l’ho messa in difficoltà e ho chiuso abbastanza agevolmente. Nel secondo fino al 5-2 è filato tutto liscio, poi sono arretrata troppo, ho perso campo, ma per fortuna ho trovato il game con cui chiudere». La scorsa settimana ha giocato i quarti in Slovenia, ora è al primo Grado 1 della sua giovane carriera. «Mi sono trovata subito bene al circolo Tennis Biella, anche se le condizioni meteo non sono le migliori. Mio padre era un appassionato di tennis e mi ha trasmesso la voglia di giocare. Mi piace molto Sharapova e cerco di seguirne le orme. Diventare professionista è il mio sogno».

Nel tardo pomeriggio è arrivata anche un’altra sorpresa: la barese Anita Di Pietro (tds 8) è stata sconfitta dall’altoatesina Laura Mair per 6-2, 6-2. «All’inizio ero un po’ tesa – racconta la quindicenne di Salva di Val Gardena -. Durante il match mi sono accorta di poter fare bene, anche se sulla terra non gioco molto. Come mancina, mi dava un po’ fastidio il suo servizio, ma ho capito che non poteva variare molto e mi facevo trovare pronta».

L’anno scorso Mair ha giocato alcuni torneo in Belgio e Germania, approdando ai quarti, quest’anno è al suo primo Tennis Europe. «Ho scelto il tennis anche perchè lo sci non mi piaceva più di tanto, per cui ho preferito la racchetta. Riesco ad allenarmi bene: nel mio paese abbiamo una struttura con due campi in veloce». Il sogno di laura è quello di tutte questa giovani tenniste: «diventare professionista. Quest’anno è stato difficile coniugare la scuola con il tennis e presto dovrò prendere una decisione. I miei idoli? Roger Federe e Serena Williams. Anche a me piace spingere, in più sono abituata sul veloce, qui faccio più fatica».

In campo maschile hanno destato buona impressione il ceco Mathias Musil (6-4, 6-4 a Bonaiuti) e l’estone Linkuns-Morozovs (6-2, 6-2 a Ferrarolli), ma l’Oscar di giornata va assegnato ai due amici romani Matteo Gigante e Gabriele Camilli. Il primo è stato bravo a estromettere dal tabellone il quarto favorito della vigilia Petar Teodorovic (55 nel ranking europeo), sconfitto per 4-6, 6-1, 6-3; mentre Gabriele, che compirà 16 anni il 18 dicembre, ha avuto la meglio su Flavio Mario Pasquariello con il punteggio di 5-7, 6-2, 6-1.

«Il primo set non sono riuscito ad esprimermi al meglio – racconta il quindicenne romano, grande tifoso della Lazio -. Averla portata a casa dopo un inizio così è stato molto positivo. Nel secondo ho subito raccolto due break che mi hanno ridato fiducia, anche se il livello del mio gioco non era ancora al top. Nel terzo è uscita la differenza: ho cominciato a sentire i colpi, giocando meglio».

Mercoledì sono in programma gli ottavi di finale al maschile e al femminile. Si parte (tempo permettendo) dalle 9 su otto campi (compresi due coperti).

RISULTATI PRIMO TURNO MAIN DRAW – TABELLONE MASCHILE

Gabriele Camilli (Ita) b. Flavio Mario Pasquariello (Ita) 5-7, 6-2, 6-1

Giulio Perego (Ita) b. Teun Rozenberg (Ned) 6-2, 5-7, 6-4

Mathias Musil (Cze, 7) b. Giuseppe Bonaiuti (Ita) 6-4, 6-4

Matteo Gigante (Ita) b. Petar Teodorovic (Srb, 4) 4-6, 6-1, 6-3

Daniel Linkuns-Morozovs (Lat, 2) b. Davide Ferrarolli (Ita) 6-2, 6-2

Filippo Di Perna (Ita) b. Leon benedict (Aut) 6-3, 3-1 ret.

Federico Ruggeri (Ita) b. Facundo Yunis (Ger) 6-4, 7-6 (4)

Niccolo Ciavarella (Ita, 6) b. Tommaso Cerchi (Ita) 6-2, 6-3

RISULTATI PRIMO TURNO MAIN DRAW – TABELLONE FEMMINILE

Olga Molchanova (Ukr, 4) b. Sofia Antonella Caldera (Ita) 6-4, 3-6, 6-3

Nicole Teodosescu (Ita) b. Giulia Finocchiaro (Ita) 6-1, 6-4

Giulia Barberini (Pol) b. Emma Boggiali (Ita) 6-2, 6-0

Maddalena Giordano (Ita) b. Rebecca Casoli (Ita) 6-2, 7-6 (3)

Alessia Fava (Ita) b. Arianna Nepomuceno (Sui) 3-6, 7-6 (6), 6-2

Beatrice Stagno (Ita) b. Beatrice Ricci (Ita) 4-6, 6-3, 6-4

Maria Michaela Fiacan (Sui, 6) b. Lavinia Salvatorelli (Ita) 6-2, 6-4

Laura Mair (Ita) b. Anita Di Pietro (Ita, 8) 6-2, 6-2

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome