La Virtus Biella continua la sua campagna acquisti per la stagione 2019/2020 inserendo un’altra giovane promettente nella squadra che affronterà da ottobre il suo primo campionato di serie B1.
Si tratta di Ginevra Bazzani, 17 anni, 1,85 di altezza per 68 kg. L’opposto mancino andrà a rinforzare la prima squadra e l’under 18 esattamente come Giorgia Walther annunciata nei giorni scorsi.
Le prime parole in nerofucsia di Ginevra Bazzani. «Devo dire che all’inizio ero perplessa perchè il salto dalla serie C alla B1 è notevole, un timore dovuto anche alla scuola che frequento. Sono una ragazza che non si accontenta del sei e questo mi aveva fatto riflettere. Ho capito però che il treno passa una volta sola e se non avessi colto l’opportunità della Virtus avrei potuto rimpiangere la decisione. Ora salgo su questo treno con tanta voglia, determinazione e passione. Soprattutto credo di essere consapevole di questa nuova esperienze che mi attende. Di certo sono rimasta colpita dal calore della tifoseria e dal tanto pubblico presente nelle gare finali contro Pavic. Aspetto con ansia positiva l’arrivo del primo giorno. Avere la possibilità di salire sul parquet del PalaSarselli è bellissimo».
Il presidente Nicolò Pizzato. «Abbiamo cominciato la scorsa stagione un percorso di ringiovanimento della Prima Squadra per poter costruire un progetto a lungo termine che già quest’anno ha portato ottimi risultati, e che stiamo portando avanti ancor più marcatamente con il gruppo che stiamo allestendo. Siamo quindi contenti di poter avere con noi Ginevra, giovane atleta dalle ottime potenzialità fisiche e tecniche che già negli allenamenti di fine stagione ha dimostrato tanta voglia e grinta per poter diventare in breve tempo una delle protagoniste della squadra. Desidero esprimere un ringraziamento particolare alla società TeamVolley nella persona di Marco Motto con il quale è stato possibile portare a termine questa ennesima operazione tra i due club, che dà l’opportunità ad un’altra atleta biellese di poter affrontare un campionato nazionale».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome