Domani ricorre il 28° anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e tre agenti della scorta. Per Libera, l’associazione fondata da don Luigi Ciotti per combattere le mafie, è un giorno della memoria. E lo è per moltissimi italiani. Per celebrare questa ricorrenza la sezione biellese ha realizzato un video su richiesta di alcuni insegnanti, per diffonderlo tra gli studenti nell’ambito della didattica online.
Dice Domenico Cipolat, referente provinciale di Libera Biella: «Siamo di fronte a una data che ha segnato la storia del nostro Paese: nella memoria degli italiani il 23 maggio, così come il 19 luglio, strage di via D’Amelio, uccisione del giudice Paolo Borsellino, sebbene siano trascorsi 28 anni, non si cancellano. Allo stesso modo non si cancella l’immagine dei due magistrati, molte volte caratterizzata da un sorriso sereno e felice. Indice di una serenità che affonda le proprie radici dentro a quei grandi ideali che hanno dato senso profondo a tutta la loro vita. La legalità, la giustizia, la lotta generosa per liberare l’Italia dalla mafia».
L’articolo completo è su Il Biellese del 22 maggio.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome