Sabato 2 ottobre alle 18.00 al Castello di Roppolo
In concerto il Morgen Piano Trio per dare il via alla rassegna

Si inaugura il 2 ottobre prossimo Panorami Sonori, prima edizione della rassegna – interna a Suoni in movimento – dedicata ai giovani musicisti e curata dalla sezione giovanile di N.I.S.I. ArteMusica per la direzione artistica di Camilla Patria e Tommaso Fiorini. In programma un Concerto dal titolo Bonne voyage!, protagonista il Morgen Piano Trio: Nicola Marvulli violino, Camilla Patria violoncello, Tiziana Columbro pianoforte, saranno impegnati in un programma che andrà dal Trio in La minore di Maurice Ravel (Modéré – Pantoum. Assez vite – Passacaille. Très large – Final. Animé) al Trio op. 8 in Do minore di Dmitri Shostakovich.
Fondamentale la scelta dello spazio già per questo primo appuntamento di una rassegna che, non a caso, si chiama Panorami sonori: la sala che ospiterà questo e altri tre appuntamenti in programma al Castello di Roppolo è, infatti, la cornice ideale per la musica da camera, nata nei salotti e non concepita in origine per i grandi spazi, dotata di un’intimità che solo in questo tipo di ambienti si può cogliere a pieno, con un clima familiare e senza barriere formali che spesso creano distanza tra interpreti e fruitori. La rassegna si avvale della collaborazione e supporto di Slowland Piemonte, del Comune di Roppolo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Piemonte, e di vari sponsors tra i quali in qualità di sponsor principale l’Azienda Agricola ini Donna Lia.
Un vero e proprio gioiello compositivo il Trio di Ravel: scritto nel 1914, dopo una lunga gestazione chiusa poi in rapidità causa il bisogno di consegnare l’opera prima di partire al fronte, il lavoro è ricco della consapevolezza della difficoltà di una formazione in cui le sonorità contrastanti del piano con gli strumenti a corda richiedono un attento equilibrio fra i suoni, in particolare con una speciale attenzione del violoncello che deve essere valorizzato in modo da non passare in secondo piano rispetto ai due partner in concerto. Ravel sceglie così un approccio orchestrale alla sua scrittura: facendo ampio uso delle gamme estreme di ogni strumento. Approccio che ne fa un lavoro unico nella sua particolarità e nel suo fascino.
Opera della maturità quella di Ravel, opera della giovinezza quella di Shostakovich: il Trio in programma, infatti, è del 1923 quando il giovanissimo Dmitri aveva soli 17 anni ed era allievo del Conservatorio di San Pietroburgo.

Il programma
Morgen Piano Trio
Nicola Marvulli violino
Camilla Patria violoncello
Tiziana Columbro pianoforte
M. Ravel (1875 – 1937)
Trio in La minore
Modéré – Pantoum. Assez vite – Passacaille. Très large – Final. Animé
D. Shostakovich (1906 – 1975)
Trio n. 1 Op. 8 in Do minore

Le biografie
Nicola Marvulli, diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Pescara nella classe di P. Binchi, si è avvalso dei consigli di numerosi maestri, tra i quali Salvatore Accardo, Marco Rizzi, Daniele Orlando, Sergej Krylov, Sigiswald Kuijken. Dopo il biennio di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di F. Cusano, ha conseguito il Master of Arts in Music al Conservatorio di Lugano nella classe di Klaidi Sahatci; a Lugano, per Ticino Musica, è stato selezionato come spalla dell’Ensemble Internazionale Opera Studio. Premiato in numerosi concorsi e rassegne (Ortona, Torino, Guardiagrele, Vittorio Veneto), ha debuttato come solista con l’Orchestra Sinfonica di Pescara all’età di 11 anni. Nel corso degli anni ha eseguito come solista con diverse orchestre il Concerto di Haydn in Do maggiore, il Concerto op.64 di Mendelssohn, la Czarda di Monti e il Concerto op.22 di Weniawski. Con il trio “Nuove Triospettive” si è esibito in Bolivia (Sucre, Cochabamba, Potosì) e Argentina (Mar del Plata). Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, con l’Orchestra di Pommersfelden, l’Orchestra da Camera Colibrì Ensemble e l’Orchestra di Padova e del Veneto. Ha suonato stabilmente nei Solisti Aquilani, con i quali si è esibito nei teatri di Lubiana, Bratislava, Rotterdam, Genova (Teatro Carlo Felice), Milano (Sala Verdi, Teatro Dal Verme) Roma (Teatro Argentina, IUC, Sala dei Corazzieri al Quirinale), Palermo (Politeama Garibaldi) collaborando con artisti del calibro di Vladimir Ashkenazi, Misha Maisky, Shlomo Mintz e John Malkovich.

Camilla Patria, inizia gli studi di Violoncello al Conservatorio di Torino nel 2006 con il padre e poi con M. Macrì, diplomandosi nel 2014 con Lode. Prosegue i suoi studi presso il CSI di Lugano con E. Dindo, conseguendo il Master of Arts in Music Performance e presso il Conservatorio di Torino ottenendo il Diploma Accademico di II livello in Musica d’Insieme con Lode nella classe di Claudia Ravetto, specializzandosi nella formazione di duo violoncello e contrabbasso. Vincitrice di concorsi nazionali ed internazionali, si è esibita come solista con orchestre quali Orchestra Filarmonica di Stato di Craiova, Orchestra Camerata Ducale di Vercelli, Orchestra Camerata Vienna e Orchestra di Sanremo. Si è perfezionata come solista e camerista con artisti di chiara fama quali: B. Canino, B. Giuranna, N. Gutman, T. Demenga, U. Clerici, E. Bronzi, L. Hagen, A. Lucchesini. Dal 2013 è membro fisso del “Duo Navarra” con il padre e violoncellista Sergio Patria. Nel 2015 e 2016 vince la borsa di perfezionamento “Talenti Musicali, Fondazione CRT”. Nel 2017 partecipa come borsista a “Professione Orchestra” realizzato dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, e “Obiettivo Orchestra” della Filarmonica del Teatro Regio di Torino, vincendo per quest’ultimo l’audizione finale come prima idonea. Prosegue l’attività concertistica principalmente in duo violoncello e pianoforte e con formazioni cameristiche varie. Collabora con varie realtà quali l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Teatro Regio Torino, l’Orchestra dell’Arena di Verona, l’Orchestra Regionale Toscana, l’orchestra I Pomeriggi Musicali, LaFil Filarmonica di Milano, l’Orchestra Camerata Ducale, la Filarmonica Ettore Pozzoli, l’ensemble Sentieri Selvaggi. Nel 2019 fonda il Duo InContra insieme al contrabbassista Tommaso Fiorini, con il quale hanno ottenuto il Primo Premio Assoluto al Premio Crescendo 2020 – Sezione Musica da Camera e il Primo Premio al 22° Concorso Musicale Premio Placido Mandanici ottenendo anche il Premio Speciale Michele Giamboi per aver dato “maggior prova di sensibilità interpretativa e dedizione verso l’arte musicale”. Dal 2020 è membro del Morgen-Trio con il violinista Nicola Marvulli e la pianista Tiziana Columbro.

Tiziana Columbro è una giovane pianista italiana che si esibisce regolarmente come solista e in varie formazioni cameristiche, in Italia, Austria, Francia, Svezia. Sin da giovanissima si è distinta in diversi concorsi musicali ed ha avuto la sua prima esperienza come solista con l’orchestra a soli 14 anni con Mozart, proseguendo poi con Beethoven e Schumann. Si è esibita in contesti prestigiosi, tra cui Gesellschaft für Musiktheater Wien, Aurora Music Festival a Stoccolma, Institut Culturel Italien di Parigi, Accademia Filarmonica Romana, Società Barattelli de L’Aquila, Festival International De Musique Universitaire di Belfort, Katholische Hochschulgemeinde di Vienna, Emilia Romagna Festival… Attualmente fa parte degli artisti dell’Accademia dei Cameristi di Bari, ente che promuove la divulgazione in Italia e all’estero della musica da camera con giovani di talento.   Dal 2016 suona stabilmente con il violinista Nicola Marvulli, con cui si è perfezionata in duo presso l’Accademia di Musica di Pinerolo, sotto la guida di E. Pace. Tiziana ha terminato gli studi a soli 17 anni con 10, lode e menzione d’onore. Oltre a numerose Masterclass tenute da pianisti di fama internazionale, nel 2015 ha completato con il massimo dei voti il corso triennale di alta specializzazione con P. Bordoni, proseguendo poi gli studi con il P. Iannone. Più tardi, insieme al percorso solistico, ha concluso anche il Biennio in Musica da camera (110 e lode). Dopo il Master Klavier Konzertfach con S. Vladar, frequenta attualmente il Master Klavier-Kammermusik con S. Mendl, presso l’Universität für Musik und darstellende Kunst (Mdw) di Vienna.

L’accesso ai concerti è consentito nel rispetto della normativa vigente anti-contagio da Covid 19 e successivi aggiornamenti.

In considerazione del numero ridotto di posti nel rispetto del distanziamento è obbligatoria la prenotazione per il concerto tramite sms o WhatsApp al numero 370 3031220 oppure all’indirizzo mail segreteria@nuovoisi.it entro le ore 12 del giorno del concerto. 

BIGLIETTO intero € 8,00 – ridotto € 5,00 con assegnazione del posto
BIGLIETTO RIDOTTO per residenti nel Comune di Roppolo e giovani under 35
INGRESSO GRATUITO per i minori di 12 anni
TESSERAMENTO ANNUALE FACOLTATIVO A SOSTEGNO DELL’ATTIVITÀ’ DI N.I.S.I. ArteMusica € 20,00 con omaggio un CD realizzato da artisti dell’associazione

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome